Secondo alcuni sondaggi, circa 8 milioni di italiani saltano la colazione, incidendo negativamente sul loro metabolismo. Mangiare troppo poco infatti, comporta il rischio di fare poi uno spuntino, spesso ipercalorico, fuori pasto. Al contrario, se ci si abbuffa con alimenti ricchi di grassi e zuccheri raffinati il rischio è quello di sentirsi appesantiti.
Secondo la medicina tradizionale cinese esiste un vero e proprio orologio degli organi e ogni apparato del corpo raggiunge il massimo o il minimo della sua attività in un dato momento della giornata. Il sistema digerente in particolare, pare essere particolarmente forte ed energetico tra le 7 e le 11, mentre risulta debole la sera, tra le 19 e le 23.
Come si può quindi ottimizzare al massimo il momento della colazione, sfruttandone a pieno tutti i benefici?
Vediamolo in dieci mosse:

  1. Mai saltarla. La colazione è un pasto a tutti gli effetti, oltre ad essere un piacere quotidiano ed è importante e necessaria come il pranzo e la cena.
  2. Mai meno di 15 minuti. Prendiamocela comoda per goderci questo pasto con calma (abbiamo tutta la giornata per correre!)
  3. Sempre meglio a casa. Da soli o in famiglia ma sempre meglio che frettolosamente al bancone del bar.
  4. Un caffè e via? No grazie! Una colazione senza consumare nessun alimento non può considerarsi una vera colazione (anzi, rischia solo di farci ingrassare di più).
  5. Prediligere la varietà. Proviamo a portare in tavola ogni giorno un nuovo ingrediente o ad alternare quelli che ci piacciono di più. Cambiando il menu, la nostra prima colazione diventerà più buona, più sana e, perché no, anche più divertente.
  6. Meglio con la frutta. Accanto a biscotti, pane e fette biscottate con marmellata o creme spalmabili, cereali, latte e yogurt, non dimentichiamoci mai di mettere in tavola qualche frutto di stagione o una spremuta.
  7. Morbido o croccante? Scegliete voi e sperimentate! La consistenza, i profumi, i colori degli alimenti sono ciò che rende davvero gustoso ogni pasto: impariamo a conoscerli, alternarli e, soprattutto, goderceli.
  8. Apparecchiamo la tavola e prepariamo gli ingredienti la sera prima. In questo modo guadagneremo momenti preziosi da dedicare al rito di un dolce risveglio.
  9. Con i ragazzi non c’è fretta. Dobbiamo sempre ricordarci di dare il buon esempio ai nostri figli. Se ci vedranno saltare spesso la colazione, cominceranno a farlo anche loro.
  10. L’ingrediente segreto? Un sorriso, un bacio o un abbraccio di prima mattina, ci aiuteranno a partire con il piede giusto e rendere più piacevole questo momento, condividendolo con le persone a cui si vuole bene.