Scopri il questionario della Piramide Alimentare nella sezione Educational In Gocce!

Un’attività interattiva e personalizzata che permette di testare la propria alimentazione settimanale, basata sulle indicazioni di riferimento elaborate dal Ministero della Salute[1].

 

Il gioco può aiutare a capire se si segue una dieta equilibrata e può essere ripetuto a distanza di tempo per monitorare e valutare i progressi. Si presta per essere svolto a casa o a scuola, per coinvolgere attivamente bambini e ragazzi.

Al termine dell’attività viene fornita una valutazione specifica sulle proprie abitudini alimentari, consigli e una scheda di riepilogo da poter stampare.
L’insieme delle porzioni consumate in un giorno è calcolato facendo riferimento al fabbisogno energetico di circa 2.000 kcal al giorno necessario ad una persona che conduca uno stile di vita “normale” per sostenere le diverse attività.

Alla base della piramide si trovano i cibi che possono essere consumati in maggiore quantità (consumo giornaliero), mentre salendo nei vari livelli si trovano quelli da consumare di meno (consumo settimanale), suddivisi in gruppi alimentari.
Il latte, per la sua importanza nell’alimentazione equilibrata, è raccomandato dalle Linee Guida alimentari di tutti i Paesi e trova spazio nella “Piramide alimentare della dieta mediterranea” dove, insieme ai suoi derivati, ne viene consigliato un consumo giornaliero di 2-3 porzioni.

Oltre ad assumere le giuste porzioni di alimenti, le indicazioni per un corretto stile di vita indicate nella piramide sono:

  • bere molta acqua (6-8 bicchieri al giorno);
  • suddividere l’assunzione di cibo in 5 pasti giornalieri (colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena);
  • svolgere attività fisica regolarmente (30 minuti di camminata al giorno);
  • rispettare la stagionalità degli alimenti;
  • non far mancare la convivialità a tavola!

 

Grazie al Professor Strampalat e alla sua Piramide Alimentare imparare a mangiare sano è un gioco da ragazzi!

 

[1]  Studio condotto dall’Università La Sapienza di Roma, Dipartimento di Scienza dell’Alimentazione su affidamento del Ministero della Salute (D.M. del 1.09.2003)
http://www.piramideitaliana.it/