Esplorando il latte: come trasformare le caseine in un materiale modellabile

bambina che lavora del das in alternativa alla bioplastica realizzata con caseine del latte

Il latte è una bevanda ricca di nutrienti che consumiamo quotidianamente e che nasconde anche alcuni segreti affascinanti. In questo esperimento, il Professor Strampalat vi mostrerà come ricavare dal latte un materiale modellabile simile alla plastica biodegradabile, utilizzando un semplice ingrediente da cucina: l’aceto.

 

La trasformazione da liquido a solido avviene perché le caseine, proteine presenti nel latte, hanno una struttura molecolare unica che permette di formare micelle. Quando un acido come l’aceto viene aggiunto al latte, il pH si abbassa e le micelle di caseine si destabilizzano, causando la coagulazione delle proteine. Questo processo è alla base della produzione di formaggio e di altri prodotti lattiero-caseari.

 

Nell’esperimento sfruttiamo questa reazione per ottenere una sostanza semisolida e modellabile che può essere asciugata e trasformata in una plastica naturale.

 

Occorrente:

  • Latte, meglio se scremato o parzialmente scremato
  • Aceto bianco
  • Una piccola pentola
  • Un colino
  • Un cucchiaio
  • Carta da cucina o un panno
  • Tempere o coloranti alimentari

 

Procedimento:

  1. Versate 1 tazza di latte nella piccola pentola.
  2. Riscaldate il latte fino a quando non è caldo, ma non bollente.
  3. Aggiungete 4 cucchiai di aceto bianco al latte caldo.
  4. Mescolate lentamente e osservate come il latte inizia a separarsi in grumi semisolidi e gelatinosi (cagliata) e in una parte liquida (siero).
  5. Una volta che il latte si è completamente cagliato, versate la miscela nel colino per separare i grumi semisolidi dal liquido.
  6. Trasferite la frazione coagulata dal colino su un pezzo di carta da cucina o un panno e tamponatela per rimuovere l’eccesso di liquido.
  7. A questo punto, potete aggiungere dei colori a tempera o per alimenti se desiderate colorare l’impasto.
  8. Modellate la massa ottenuta nella forma desiderata usando le mani o degli
  9. Lasciate asciugare per diverse ore. Una volta asciutta, la pasta diventerà dura e potrai conservarla come oggetto decorativo.

 

Cercate altri esperimenti con il latte? Provate quello con il limone!

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Lascia un commento

Leggi gli altri articoli

tag

LA NEWSLETTER DEL
PROFESSOR STRAMPALAT

Vuoi essere informato su tutte le attività del Prof. Strampalat?

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle novità di Parmalat Educational Division.

Newsletter Strampalat
Torna in alto