L’occhio vuole la sua parte… anche in fatto di alimentazione! Ebbene sì, la nostra vista è un senso molto importante per la scelta dei cibi sani da mangiare ogni giorno, in particolare se si tratta di frutta e verdura. Vediamo come!

 “I cinque sensi” di Educational in Gocce è un’attività per l’infanzia in cui il professor Strampalat insegna ai bambini come gusto, olfatto, tatto, udito e vista possano aiutarci a riconoscere i cibi e le loro proprietà e ad assumerli correttamente.
L’olfatto stimola l’appetito ancora prima di sederci a tavola, preparando l’apparato digerente. Tatto, gusto e udito ci guidano nell’esplorazione di consistenze, sapori e strutture degli alimenti. Infine la vista ci permette di apprezzarne forme e colori, che sembrano studiati apposta da madre natura per attrarre la nostra attenzione.

Capiamo ora come la vista possa essere nostra alleata nel creare pasti bilanciati e variati.
Se approfondiamo, infatti, il legame fra i principi nutritivi e i colori della frutta e della verdura scopriamo che ad ogni colore corrispondono diverse sostanze nutritive.

Ad esempio il gruppo ARANCIONE, tipico di zucche, agrumi, carote, cachi, albicocche, pesche e peperoni, vanta la presenza di beta-carotene, che aiuta a prevenire i danni causati dalle radiazioni ultraviolette del sole. Il beta-carotene è precursore della vitamina A, fondamentale per la riproduzione dei tessuti, la vista, il potenziamento del sistema immunitario e dalle proprietà antiossidanti. Senza dimenticare l‘apporto di flavonoidi, che intervengono sui radicali liberi.

Contraddistinti dal colore VIOLA, mirtilli e frutti di bosco in generale, prugne, fichi, radicchi, melanzane e uva nera contengono antocianine e polifenoli, sostanze antiossidanti utili a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e a proteggere dalle infezioni alle vie urinarie.

Nella squadra VERDE troviamo gli alimenti contraddistinti dalla clorofilla! Insalata, asparagi, bietole, spinaci, broccoli, basilico, kiwi, cime di rapa, carciofi, zucchine sono fonte di clorofilla, sostanza antiossidante, carotenoidi, magnesio, vitamina C e acido folico, la cui presenza è particolarmente importante in gravidanza per la prevenzione della spina bifida.

BIANCO non è solo il colore del latte, ma anche di aglio, cipolla, finocchio, cavolfiore, sedano, mele e pere! Questi alimenti contengono quercitina, polifenoli e composti solforati, che regolano il livello di colesterolo nel sangue, e proteggendo la salute del cuore e della circolazione.

Quando invece si tratta di ROSSO, stiamo parlando di fragole, ciliegie, pomodori, rape rosse, ravanelli, barbabietole, anguria, arance rosse: forniscono in particolare licopene e antocianine, che aiutano a proteggere le cellule dai radicali liberi e rafforzano i sistemi di difesa dell’organismo. Contribuiscono alla prevenzione di tumori e arteriosclerosi.

Grazie al mix di colori diventa un gioco da ragazzi integrare nella dieta questi nutrienti in maniera completa! Basta non dimenticarsi di assumere ogni giorno le 5 porzioni di frutta e verdura consigliate, diversificandole per colore. Arancione, viola, verde, bianco, rosso: non devono mancare questi colori alla tavolozza dell’assunzione giornaliera di frutta e verdura.
Divertitevi con i vostri bambini con il gioco I cinque sensi, per imparare la classificazione dei cibi a seconda del colore, abituandoli fin da piccoli ad aguzzare la vista e mangiare sano!