La scuola sta per iniziare e i bambini sono alla ricerca di un diario originale e creativo per annotare pensieri e impegni. Perché non realizzarlo insieme con materiale di riuso facilmente reperibile in casa? Ricordati di conservare due cartoni del latte per realizzare una fantastica copertina impermeabile e metallizzata… Con un po’ di pazienza impareremo la fantastica arte della legatura copta!

Occorrente:

  • 2 cartoni del latte vuoti e puliti
  • alcuni fogli di carta di riuso di diverse grammature e colori
  • spago o filo di lana
  • ago con punta arrotondata
  • cutter
  • punteruolo
  • righello
  • forbici
  • materiale per decorare

Procedimento:

  1. Ritaglia il cartone del latte per ottenere le due copertine del diario, nel formato che hai scelto. In questo caso si è optato per l’A5 (21,0 x 14,8 cm). Decorale a piacimento.
  2. Ritaglia i pezzi di carta di riuso con altezza uguale al formato della copertina e con base raddoppiata. Nel nostro caso un doppio A5 (21,0 x 29,6 cm). Piegali a metà e sovrapponi 5/6 fogli aperti per formare 4/5 fascicoli.
  3. Aiutandoti con righello e punteruolo, crea alcuni buchi sui lati delle copertine da rilegare, mantenendo un po’ di distanza dal bordo (nel nostro caso 2 cm) e riproducendo la stessa sequenza di misure su entrambe.
  4. Prendendo a riferimento le misure delle copertine, realizza gli stessi buchi sulla piega centrale di ogni fascicolo, forando tutti i fogli.
  5. Sovrapponi ora le copertine e i fascicoli nell’ordine desiderato. Infila uno spago o un filo di lana nell’ago, raddoppialo e fissa l’estremità inferiore con un nodo. Per la lunghezza del filo raddoppiato si prenda a riferimento l’altezza del nostro diario, moltiplicata per il numero di fascicoli e lasciando un po’ di abbondanza.
  6. Sovrapponendo la copertina inferiore e l’ultimo fascicolo, infila l’ago nel primo buco in alto del fascicolo, partendo dall’interno.
  7. Infila l’ago nella copertina, passando dall’esterno.
  8. Fissa il primo punto della legatura girando il filo intorno, come mostrato in figura.
  9. Fai rientrare l’ago nel primo buco del fascicolo.
  10. Passa nel secondo buco del fascicolo dall’interno e ripeti gli stessi passaggi dei punti 7, 8, 9 per i buchi seguenti.
  11. Il risultato al termine del primo fascicolo, visto dall’interno.
  12. Sovrapponi il secondo fascicolo. Infila dall’esterno l’ago nel primo buco in basso e nel secondo dall’interno. Fai poi passare l’ago dalla seconda legatura del primo fascicolo.
  13. Fai rientrare l’ago nel secondo buco del secondo fascicolo e continua con lo stesso metodo fino alla fine.
  14. Sovrapponi il fascicolo successivo, infilando l’ago nel primo buco, ripartendo con lo stesso procedimento, ma nella direzione opposta.
  15. Infila l’ago nel secondo buco dall’interno del fascicolo e fai passare l’ago nella seconda legatura del fascicolo sottostante.
  16. Fai rientrare l’ago nel secondo buco del fascicolo e procedi con lo stesso metodo fino alla fine.
  17. Rilega in questo modo i fascicoli, cambiando direzione alla cucitura ad ogni fascicolo e fissando ciascun punto al fascicolo sottostante. Attenzione: non rilegare l’ultimo fascicolo!
  18. Si otterrà un intreccio di fili sul dorso e un motivo regolare sulla copertina.
  19. Ora procedi sovrapponendo l’ultimo fascicolo e la copertina superiore. Fai passare l’ago nel primo buco della copertina, dall’esterno.
  20. Infila l’ago nel primo buco dell’ultimo fascicolo e fallo girare intorno alla prima legatura sottostante.
  21. Rientra nel primo buco del fascicolo.
  22. Passa nel secondo buco del fascicolo dall’interno.
  23. Gira intorno alla seconda legatura sottostante.
  24. Infila l’ago nel secondo buco della copertina.
  25. Passa nella legatura sottostante appena creata.
  26. Rientra nel secondo buco del fascicolo.
  27. Come al punto 26.
  28. Procedi fino alla fine con lo stesso metodo.
  29. Fissa l’ultimo punto facendo un nodo internamente all’ultimo fascicolo.
  30. Come al punto 29.
  31. Taglia il filo.

Ecco pronto il nostro diario realizzato a mano! Per appuntare pensieri, programmare le cose da fare, custodire segreti… Che soddisfazione!

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background