Creare un orto in classe: 2 idee per coltivare la conoscenza

Un modo innovativo e coinvolgente per introdurre gli studenti e le studentesse al mondo della natura e dell’ambiente è attraverso la creazione di un orto in classe. Il Professor Strampalat ha pensato a due approcci entusiasmanti per realizzarlo: l’orto in scatola e quello idroponico. 

 

Orto in scatola 

Quello dell’orto nel contenitore di plastica è un approccio semplice, ideale per i primi anni delle scuole primarie. Il recipiente trasparente consente di osservare le piante in classe e di imparare i concetti di semina, crescita e cura del verde. 

  1. In un contenitore di plastica di medie dimensioni mescolate terra, torba e compost.  
  2. Seminate un paio di varietà di piante semplici, come delle fragole, erba cipollina e prezzemolo. 
  3. Realizzate un diario di classe per registrare i cambiamenti delle piante. 
  4. Incoraggiare la responsabilità individuale creando un calendario per l’irrigazione e la cura delle piante. 

Orto idroponico 

La tecnica idroponica è invece più indicata per le ultime classi delle scuole primarie e le secondarie di primo grado. Offre un metodo di coltivazione pratico per un’aula scolastica perché non necessita il terreno. Le piante di questo orto in classe si nutrono attraverso un substrato di argilla, perlite o vermiculite imbevuto di acqua e nutrienti.   

Si può realizzare riciclando delle bottiglie di plastica trasparenti come vasi. 

  1. Tagliate una bottiglia di plastica a metà. 
  2. Riempitela con un substrato di supporto come perlite o vermiculite. 
  3. Piantate i semi o le piantine nella parte superiore della bottiglia.  
  4. Riempitela con una soluzione nutritiva, garantendo che le radici siano immerse.  
  5. Incoraggiate la classe a monitorare regolarmente la crescita delle piante e il livello dell’acqua. 

Questo metodo di orto in classe non solo insegna i principi della coltivazione idroponica, ma anche l’importanza dell’acqua per la vita delle piante.  Sapevi che le bottiglie di plastica si possono utilizzare anche per realizzare delle mangiatoie per uccellini? Scopri come nel nostro articolo blog. 

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Lascia un commento

Leggi gli altri articoli

LA NEWSLETTER DEL
PROFESSOR STRAMPALAT

Vuoi essere informato su tutte le attività del Prof. Strampalat?

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle novità di Parmalat Educational Division.

Newsletter Strampalat
Torna in alto