Fiori fai da te per la Festa della Mamma

Fiori fai da te per la Festa della Mamma

Domenica 14 maggio si festeggiano tutte le mamme e, come spesso accade, nelle classi delle scuole si preparano doni da regalare a casa. Dopo il portagioie e la scatola di biscotti, quest’anno vi proponiamo un’alternativa al classico bouquet: un mazzo di fiori di plastica riciclata e.…un vaso di cactus perenni!

 

Fiori fai da te di plastica

Per quest’attività vi basteranno alcune bottiglie del latte ben pulite e tanti colori per disegnare petali, pistilli e coccinelle sul fiore.

  1. Tagliate una bottiglia di plastica e usate il fondo.
  2. In corrispondenza dei solchi, ritagliate dei triangoli e separate i “petali” gli uni dagli altri.
  3. Schiacciate eventualmente le parti bombate in modo da renderle convesse.
  4. Praticate un’incisione al centro del fiore e dipingete il fiore con colori a tempera.
  5. Fate passare il fil di ferro nel buco per creare il gambo.

Cactus in vaso recuperando le bottiglie

Quest’idea è pensata per un’alternativa divertente in occasione della Festa della Mamma, magari accompagnata da un bigliettino che gioca su ciò che piace e non piace alle mamme. Per preparare il cactus riciclato vi basteranno bottiglie del latte in plastica, carta velina gialla, tempera verde, stuzzicadenti, forbici, pennelli e colla a caldo.

  1. Pulite bene le bottiglie, coloratele con la tempera verde e lasciate asciugare completamente.
  2. Intanto tagliate gli stuzzicadenti a metà e, una volta asciutta la tempera, incollate a caldo su tutti i lati della bottiglia;
  3. Preparate il fiore di cactus da attaccate alla parte superiore con la carta velina gialla, facendo 5 cerchi con il fondo della bottiglia.
  4. Ripiegatela su sé stessa per creare i petali del fiore.

Qual è la vostra versione preferita dei fiori fai da te da fare in classe in occasione della Festa della Mamma?

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Lascia un commento

Leggi gli altri articoli

tag

LA NEWSLETTER DEL
PROFESSOR STRAMPALAT

Vuoi essere informato su tutte le attività del Prof. Strampalat?

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle novità di Parmalat Educational Division.

Newsletter Strampalat
Torna in alto