Intolleranza al lattosio: sai veramente tutto?

L’intolleranza al lattosio è una condizione molto comune nelle persone adulte, si stima che riguardi circa il 70% della popolazione mondiale ed è caratterizzata dalla incapacità più o meno marcata del piccolo intestino di produrre quantità di lattasi, ovvero l’enzima che scinde il lattosio nei due zuccheri semplici, glucosio e galattosio, più facilmente assorbibili.

In caso di carenza di lattasi o ipolattasia si possono avere due condizioni:

 

  1. malassorbimento di lattosio
    Quando una frazione variabile di lattosio non viene assorbita nel piccolo intestino e viene di conseguenza rilasciato nel colon.
  2. intolleranza al lattosio
    Quando il malassorbimento produce sintomi. Questa risposta sintomatica è legata non solamente alla quantità di lattosio non assorbito (e quindi al grado di ipolattasia), ma anche ad altri fattori, tra i quali spicca l’ingestione di altri alimenti.

C’è differenza tra intolleranza ed allergia?

 

L’allergia alimentare è la risposta del sistema immunitario a molecole esterne, che l’organismo riconosce come estranee e che quindi devono essere evitate. Ad esempio, ci sono alcuni bambini allergici alle proteine del latte, in particolare alle caseine. Con l’introduzione del latte vaccino nella dieta tende in genere a scomparire tra il secondo e terzo anno di vita, permanendo solo molto raramente nell’adulto. L’intolleranza, invece, dipende dalla mancanza o carenza dell’enzima lattasi e non è mediata da meccanismi immunologici.

 

Chi è intollerante al lattosio cosa può fare per assumere i nutrienti del latte?

 

L’intolleranza al lattosio non deve far rinunciare al latte, e non deve compromettere il raggiungimento di un adeguato apporto di calcio. A tal fine esiste in commercio il cosiddetto latte “ad alta digeribilità” in cui il lattosio è stato “predigerito” grazie all’aggiunta dell’enzima lattasi.

Inoltre, yogurt e formaggi stagionati apportano quantitativi ridotti di lattosio e, nel caso dello yogurt, la lattasi che deriva dai microrganismi aiuta la digestione del lattosio.

 

Avete visto quante cose si imparano sul latte?
Che siate bambini, ragazzi, insegnanti o genitori, sul sito Parmalat Educational trovate tanti spunti educativi sul mondo del latte. Visitate la sezione dedicata!

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Leggi gli altri articoli

tag

LA NEWSLETTER DEL
PROFESSOR STRAMPALAT

Vuoi essere informato su tutte le attività del Prof. Strampalat?

Iscriviti alla newsletter e rimani aggiornato sulle novità di Parmalat Educational Division.

Newsletter Strampalat
Torna in alto