#IOINVENTO con il Professor Strampalat

Esistono fantastici animali che vivono nel mondo dell’immaginazione e possono prendere vita da un cartone di latte. Il materiale Tetra Pak® è infatti particolarmente versatile, resistente e malleabile: bastano un cartone di latte Parmalat UHT a lunga conservazione, un paio di forbici, una graffettatrice, nastro biadesivo e la propria manualità creativa per dare vita a un originale bestiario di animali inventati con il quale giocare in queste lunghe giornate dentro le mura di casa. I video tutorial del #BestiarioLatteo mostrano tre esempi delle infinite varianti che si possono creare!

I libri zoolattei che abbiamo consultato parlano del goloso gatto caseario (Felix cheese), della coccodrilla sul fiume Lattasi (Crocodylus Lattylianensis), dei simpatici pappagalli scremati (Agapornis magris), della falsa mosca delle bufale (Musca bugiardina), del docile cavallo pastorizzato (Equus pastor), del chiassoso colibrì whuacatì (Trochilide UHT) e di tanti altri!
Creane uno dai cartoni del latte, inventane il nome e la storia e buon divertimento!

Bestiario Latteo #1 – Cinciallegra Lattoniera
Parus Latticus Major
Detta anche la stivalatta, per i suoi tipici stivali di latta, la cinciallegra lattoniera è un volatile anfibio della famiglia Parus. Può procurarsi il latte fresco direttamente dai secchi della mungitura. Essa raccoglie il nettare bianco per la sua famiglia in maneggevoli bidoncini di latta che trasporta con un comodo gancio di piume situato sul petto. La lunga lingua le serve per fare rifornimento di latte direttamente dal contenitore durante i lunghi voli.

GUARDA IL VIDEO

Bestiario Latteo #2 – Civetta Mugnaia
Athene mugnensis
La civetta mugnaia è una particolare civetta da comò, per questo è sprovvista di corpo. Essa funziona da sveglia per le mucche, segna le ore e le sveglia dolcemente con i suoi occhi luminosi ed i suoi movimenti piumati. Si potrebbe pensare che come gli orologi essa faccia cucù, ma l’evoluzione e la lunga permanenza nelle stalle hanno permesso alla civetta di personalizzare la sveglia con un suono più familiare alle mucche: mumù.

GUARDA IL VIDEO

Bestiario Latteo #3 – Pulce del latte
Siphonaptera lattoidea
La pulce del latte ha un esoscheletro compatto ed elastico che le permette di effettuare piccoli balzi. Essa è golosa di latte e spicca i suoi salti funambolici all’interno delle nostre case per cercare i rimasugli del prelibato liquido bianco. E’ nemica giurata dello spreco: mi raccomando di finire il latte nella tazza, se no arriva la pulce del latte e se lo prende! Non ama particolarmente gli esseri umani, non punge e non unge.

GUARDA IL VIDEO